Iniziative

Oltre le stelle, dal 2 Ottobre in libreria per raccontare le storie delle donne che vivono accanto agli uomini in divisa.

‘Oltre le stelle’ nasce dall’idea di raccontare storie, esperienze e vissuti delle donne – mogli, compagne, figlie – che per scelta o per familiarità, vivono accanto ad un uomo in divisa. Le testimonianze, raccolte, curate ed elaborate dalla dott.ssa Rachele Maria Magro – psicologa-psicoterapeuta nonchè referente per il supporto psicologico alle famiglie militari associate a ‘L’altra metà della Divisa’ – associazione ideatrice del libro – parlano di donne forti, coraggiose e determinate, lasciando però anche trasparire fragilità e paure, momenti di tensione e di difficoltà, in grado di catapultare il lettore nella quotidianità di ciascuna di queste protagoniste; una quotidianità spesso taciuta, sconosciuta ai più, ma che rivela quanto sia saldo e indissolubile il legame, a volte conflittuale, che c’è tra loro e la divisa. Storie diverse, così come donne e personalità differenti che, ciascuna a proprio modo, affrontano ogni giorno questa scelta di vita, imparando a superare passo passo i momenti duri, traendo da loro stesse e dalla loro tenacia, ma soprattutto dall’amore per la loro famiglia, la forza per arrivare sempre… oltre le stelle!

Vi invitiamo dunque ad acquistare il libro, dal 2 ottobre in libreria oppure ordinandolo sul sito Edizioni Psiconline.

L’intero ricavato del libro verrà devoluto all’Associazione ‘L’altra metà della Divisa’ per la realizzazione di progetti ed iniziative volte a sensibilizzare le Istituzioni sulla tematica del supporto delle famiglie militari italiane.

Grazie di cuore per il vostro prezioso contributo e

Buona lettura!

 

‘Buon Natale Soldato’ Edizione 2013: Lorenzo Di Summa, 12 anni, di San Marzano di San Giuseppe – Taranto – è il vincitore del concorso!

E’ il messaggio abbinato al codice A12, il cui autore è Lorenzo Di Summa, 12 anni – Classe II B, Istituto ‘A. Casalini’di San Marzano di San Giuseppe (TA) – ad aggiudicarsi la vittoria del concorso abbinato alla seconda edizione dell’iniziativa ‘Buon Natale Soldato’.
La giuria, composta dalle responsabili territoriali dello staff dell’associazione ‘L’altra metà della Divisa’, ideatrici e coordinatrici dell’iniziativa, ha premiato l’opera di Lorenzo dando la seguenti motivazione:
“Rispettando rigorosamente i criteri richiesti dal concorso, riesce ad esprimere la vicinanza e il sostegno facendo riferimento al concetto di ‘famiglia Italiana’ a cui egli stesso sente di appartenere. Mostra, inoltre, di aver interiorizzato e compreso appieno il ruolo delle Forze Armate nel nostro Paese, attraverso una breve riflessione sul valore della libertà e della democrazia che non sono scontate e acquisite una volta per tutte, ma che vanno difese continuamente col sacrificio e la rinuncia. La semplicità delle parole espresse rivela inoltre una spontaneità tipica dell’età dell’autore, ma anche una reale vicinanza e affetto sinceri ai nostri uomini e donne in Divisa e alle loro famiglie.”
Lorenzo, insieme a tutti i suoi compagni di scuola partecipanti al concorso, grazie alla collaborazione dello Stato Maggiore della Difesa, potrà a breve usufruire del meritato premio e trascorrere una giornata a stretto contatto con i nostri Militari presso una delle caserme o scuole di formazione militari della sua zona, conoscere l’importanza della professione del militare, comprenderne il più reale e profondo significato e scoprire attraverso l’esperienza diretta, i valori che la Divisa rappresenta.
Non vogliamo però dimenticare tutti i bambini che hanno partecipato e che ringraziamo uno per uno per aver contribuito, con la loro spontaneità ed i loro affetto a portare serenità e sostegno morale a tutti i nostri uomini […]

L’iniziativa ‘Buon Natale Soldato’ giunge alla sua Seconda Edizione ricca di novità!

Dopo il significativo riscontro della prima edizione, l’Associazione “L’Altra Metà della Divisa”, che, dalla sua costituzione svolge attività ricreative, di supporto sociale e psicologico e di consulenza, a favore delle Famiglie dei Militari Italiani in servizio presso la Marina Militare  l’Esercito, l’Aeronautica Militare e i Carabinieri e che ad oggi conta 16 gruppi attivi su tutto il territorio nazionale, ha voluto riproporre, con la preziosa collaborazione dello Stato Maggiore della Difesa, l’iniziativa “Buon Natale Soldato”.
Quest’anno grazie alla generosa disponibilità dei dirigenti scolastici e degli insegnanti degli istituti coinvolti, hanno partecipato all’iniziativa circa 200 ragazzi, dagli 11 ai 14 anni a cui è stato chiesto di scrivere un pensiero ai militari in missione che trascorreranno il Natale lontani dalle proprie famiglie. Sono state raccolte delle bellissime letterine, ricche di parole toccanti e dalle quali è possibile percepire quanto i ragazzi abbiano voluto incoraggiare i nostri militari, esprimendo apprezzamento verso l’impegno ed il sacrificio di questi ultimi e portando loro affettuosi messaggi di sostegno; si evince inoltre quanto i piccoli autori abbiano riconosciuto come fondamentale il valore della famiglia e della vicinanza ai propri cari in un periodo particolare come quello delle festività natalizie. Delle opere totali pervenute presso la sede centrale dell’Associazione, le 49 giudicate migliori sono state scelte per la realizzazione di un  libricino, inviato, in formato pdf sfogliabile, al personale militare impegnato fuori area. Tutte le altre opere, oltre a quelle selezionate per la composizione del libricino, avranno il merito di essere pubblicate sul sito dell’associazione www.laltrametadelladivisa.it a partire dal 23 Dicembre 2013: una mostra virtuale alla quale tutti i visitatori della rete avranno libero accesso e potranno esprimere i loro commenti di apprezzamento.
Quest’anno inoltre ‘Buon Natale Soldato’ si arricchisce di una speciale […]

AMD raccoglie le storie delle famiglie militari italiane perché è dalla condivisione delle reciproche esperienze che si inizia a costruire il supporto!

La mission dell’Associazione ‘L’altra metà della Divisa’ è fin dalla sua nascita, quella di fornire supporto pratico, psicologico e morale alle famiglie militari senza distinzione alcuna di Forza Armata di appartenenza né di grado del militare, mettendo in primo piano le esigenze e le necessità dei familiari – siano essi la famiglia d’origine del militare (genitori, fratelli, sorelle) o quella che si è creato successivamente (il partner – moglie, marito, compagna/o e i figli).
Per comprendere quali siano i servizi ed il supporto di cui realmente necessitano le famiglie militari e svolgere al meglio il nostro lavoro, il primo passo da compiere è quello di ascoltare le storie e le esperienze di ciascuna famiglia dando voce a tutto il vissuto che si cela dietro una scelta di vita, quella militare, che coinvolge non solo chi la Divisa ha deciso di indossarla e di onorarne i valori che essa rappresenta, ma anche i familiari che indirettamente ‘subiscono’ le conseguenze di tale scelta, nel bene e nel male, e che del militare diventano fonte primaria di sostegno, appoggio, benessere, stabilità – ma che si possono trasformare in causa di stress, attrito, disagio e difficoltà qualora manchi loro il giusto supporto che li renda capaci di affrontare le numerose e spesso ardue sfide che li aspettano.
Ed è proprio da questa necessità di ascolto e condivisione che nasce il progetto di realizzazione di una raccolta di storie, testimonianze, esperienze che hanno come protagoniste le famiglie militari. Saranno per la prima volta i familiari a raccontare e a raccontarsi, in forma totalmente anonima, e ad avere l’occasione di poter descrivere a chi della vita militare non conosce nulla, tutto ciò che significa essere veramente ‘L’altra metà della Divisa’.
Vi invitiamo dunque […]

Mostra ‘Lettere dal fronte ieri e oggi’ – Un’iniziativa AMD per approfondire il tema degli affetti familiari durante il corso delle missioni, attraverso la storia del nostro Paese.

Siamo lieti di annunciarvi che nell’ambito dei propri obiettivi, l’Associazione ‘L’altra metà della Divisa’ darà vita ad un evento culturale di grosso calibro inerente al tema degli affetti familiari, della loro gestione e salvaguardia da parte delle famiglie militari, a partire dalla seconda guerra mondiale  fino alle missioni all’estero dei giorni nostri.
Si tratta nello specifico di un’iniziativa di alto impatto sociale che è stata accolta con favole dallo Stato Maggiore Difesa – il quale ne appoggia la realizzazione e gli obbiettivi – e che è in grado di per sé di avvicinare un pubblico vasto e differenziato al mondo militare, alle complesse dinamiche relazionali tra le famiglie e i soldati impiegati all’estero e a sottolineare l’evoluzione nel tempo di processi e mezzi comunicativi da e per il fronte.
Siamo dunque a richiedere la gentile collaborazione di tutti voi, familiari e militari, nella realizzazione di questa importante iniziativa, nello specifico l’aiuto alla raccolta di tutto ciò che ritenete possa essere utile ad arricchire questa manifestazione, quali scritti e foto con oggetto il tema trattato.
Le testimonianze scritte (lettere, cartoline, mail, ecc. – storiche ed attuali – scritte da militari al fronte alle famiglie e viceversa) verranno esposte in formato originale. Vi chiediamo di cercare non solo tra le lettere e mail che voi stessi avete scritto, ma di riaprire i bauli dei vostri nonni, dei vostri papà, in cerca delle lettere che magari sono rimaste nascoste nei cassetti o nelle soffitte, e che risalgono all’epoca del secondo conflitto mondiale, o agli anni successivi.
Per quanto riguarda le foto invece, vi chiediamo di concentrarvi nello specifico su quelle, storiche e attuali, che ritraggono i militari con le famiglie (partenze, arrivi, ecc.), o nel corso dello svolgimento del loro lavoro […]